Testi

“Veronica Ferrari rincorre l’ignoto, l’enigma, raffigurato in una serie di segni da interpretare secondo certe convenzioni temporali. Si tratta di una avventura che si conclude prodigiosamente. Viene voglia di saggiare col polpastrello di un dito la frantumazione della superficie di questi dipinti…”.

Lino Tardia,
dal catalogo della mostra Né inizio né fine, 2006

Cataloghi

Critica/Press

  • “A Palazzo Altieri una finestra sull’arte contemporanea”, 26 luglio 2005, Corriere di Viterbo
  • “Mostra d’arte a Palazzo Altieri”, 26 luglio 2005, Viterbo Oggi